versione accessibile
Ricerca nel sito
Cerca
 La Curia » Tutti gli Uffici di Curia » Centro Diocesano Vocazioni 

Centro Diocesano Vocazioni   versione testuale
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie

Indirizzo: 
Seminario Vescovile - Via Gioberti, 2 - 96017 NOTO (SR) Tel. 0931-835083.
Responsabile: Sac. Lorefice Tonino, Parrocchia Madonna di fatima, via Garibaldi, 136 Tel. 0932-931160 - 97018 Scicli (RG)


Il Centro Diocesano Vocazioni (CDV) è un Ufficio Pastorale e si pone al servizio della Chiesa diocesana per promuovere e diffondere la cultura vocazionale secondo la progettualità di Dio per ciascun cristiano, esprimendo l’impegno della Chiesa particolare per l’animazione vocazionale e coordinando le attività di orientamento nelle parrocchie e nelle comunità cristiane della diocesi, sotto la guida e la responsabilità del Vescovo.
Il CDV accoglie in sé e sollecita la presenza e l’apporto di tutte le categorie vocazionali (sacerdoti diocesani, diaconi, religiosi, religiose, missionari, consacrati secolari, laici) e dei rappresentanti dei diversi organismi pastorali, sia nella sua struttura sia per la sua gestione. Ne è responsabile un direttore, nominato dal Vescovo e aiutato da un équipe unitaria di cui fanno parte le varie categorie vocazionali (preti, suore, famiglie, laici).

Il CDV è:

  • un luogo di comunione, per sperimentare l’unità della missione, la gioia e la fatica di lavorare insieme per le vocazioni;
  • è uno strumento di servizio, perché tutta la Chiesa particolare abbia coscienza di essere chiamata;
  • è luogo di animazione e promozione vocazionale, terreno fecondo e attento a tutti gli ambiti pastorali (in particolare la parrocchia), in cui far crescere ed esprimere l’operatività pastorale.
Possono quindi essere considerati orientamenti e urgenze qualificanti per il CDV: "diffondere una forte ispirazione di fede, alimentare la spiritualità e la preghiera; innestare l’animazione vocazionale nella pastorale d’insieme delle Chiese particolari; portare l’animazione vocazionale nella pastorale delle comunità parrocchiali, coinvolgendo movimenti, gruppi, servizi e altre comunità in esse operanti; inserire l’animazione vocazionale nella pastorale giovanile; creare e diffondere pubblicazioni adatte alle diverse necessità della pastorale vocazionale; curare la preparazione delle persone che hanno ricevuto dai Vescovi, dai superiori e superiore religiosi, da altri responsabili della vita consacrata, il mandato specifico della cura e accompagnamento dei chiamati" (Documento finale del II Congresso Internazionale Vocazioni, n. 59).
 
 
Giovedì 13 Marzo 2008
Copyright Diocesi di Noto 2008 - Credits