DIOCESI di NOTO - Rubriche
ROSOLINI. Festa del Sacro Cuore. Presentazione del libro QUI DEVE SORGERE IL MIO SANTUARIO


 
A lungo atteso, frutto di sette anni di faticose ricerche documentali e d’archivio, di raccolta di testimonianze dirette, di scavo nella memoria personale e collettiva, giunge finalmente alla stampa il libro di Paolo Di Gabriele Qui deve sorgere il mio Santuario, con la prefazione di Corrado Baglieri e la cura di don Antonio Stefano Modica.

La secolare devozione al Sacro Cuore di Gesù, avente come centro di irradiazione il Santuario di Rosolini, è profondamente radicata nella pietà popolare e, nelle forme e nei contenuti vissuti e testimoniati da Madre Carmela Aprile, si è presto diffusa oltre i confini cittadini e regionali. A fronte di un tale patrimonio di fede e di spiritualità, fin a qualche anno fa erano state pubblicate poche opere, alquanto sintetiche, anche se di valore. A partire dal 2018 due importanti iniziative editoriali a cura di don Antonio Stefano Modica: la pubblicazione delle copie anastatiche e delle trascrizioni dei quaderni autobiografici di Madre Carmela Aprile; e il libro Quando il mistero non tace (2019), con due contributi di Francesco Terrasi e Carmelo Di Mari. Per non parlare di un pregevole film del regista argentino Luis Garay, Cor Jesus mecum est, sulla figura di Madre Carmela Aprile.



A soddisfare l’esigenza di una conoscenza più approfondita, giunge finalmente il testo di Paolo Di Gabriele, il quale prova a ricostruire dalle origini la storia della nascita e dello sviluppo di questa spiritualità e di questa devozione, ripercorrendo le vicende biografiche di Madre Carmela Aprile, nonché le opere e gli eventi che ne sono conseguiti per oltre un secolo. L’autore concede largo spazio alle fonti documentali, agli articoli di giornale, alle testimonianze, alle immagini, inserendo il tutto in una solida cornice narrativa, attraverso la quale egli collega fatti e vicende, delinea i contesti storici e sociali, esprime con discrezione le proprie considerazioni attingendo anche alla propria esperienza e al proprio sentire.



Malgrado la consistenza delle 528 pagine, la lettura risulta agevole e avvincente. L’impianto del libro permette al lettore di seguire semplicemente il filo narrativo o di immergersi a propria discrezione nelle fonti documentali. La figura di Madre Carmela Aprile emerge potente dalla trattazione, che evidenzia l’attualità di un carisma nascosto sotto umili spoglie e nella ferialità di una vita normale, che conferma la grande umanità di una persona che ha spalancato ai comuni fedeli la porta di un rapporto personale e diretto con Gesù Salvatore e Misericordioso.



Molteplice dunque la valenza del libro: anzitutto atto di testimonianza di una fede e di una spiritualità, oltre che ricerca documentale e restituzione alla collettività di un importante tassello della sua memoria storica.



In occasione di festeggiamenti del Sacro Cuore venerdì 25 settembre alle 19.30 presso il Santuario del Sacro Cuore di Rosolini si svolgerà la presentazione del volume con la presenza dell’Autore.
 

Redazione

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 23-SET-20
 

Diocesi di Noto - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed